Lo chiamavano Jeeg Robot (2015)
• Regia: Gabriele Mainetti
• Sceneggiatura: Nicola Guaglianone e Menotti.
• Attori: Luca Marinelli (lo Zingaro), Claudio Santamaria (Enzo Ceccotti), Ilenia Pastorelli (Alessia), Daniele Trombetti (Il Tazzina)

RIGUARDO AL FILM

Enzo Ceccotti entra in contatto con una sostanza radioattiva. A causa di un incidente scopre di avere un forza sovrumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia, convinta che lui sia l’eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d’acciaio.

LO SAPEVI?

Nicola Guaglianone (autore anche dell’apprezzato e pluripremiato corto Due piedi sinistri, diretto da Isabella Salvetti) ha scritto il soggetto nel 2010, e ha poi chiamato Roberto Marchionni in arte Minotti, con cui aveva lavorato nel settore televisivo, per scrivere la sceneggiatura, di cui sono state realizzate ben nove stesure. Il regista ha proposto il progetto ai possibili produttori per circa cinque anni, ottenendo dei rifiuti sostenuti dall’idea che in Italia non si potesse realizzare un film di supereroi a causa di problemi tecnici ed economici o perché gli spettatori italiani non apprezzano i film di genere.  Riprendendosi una grande rivincita quando il film in Italia al Box Office Lo chiamavano Jeeg Robot ha incassato 5 milioni di euro.

 
 
Facebook Comment

 

Leave A Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *